wholesale jerseys china wholesale nfl jerseys Tennessee Titans jersey authentic Fan's Strategies Buying Nfl Team Jerseys Where To Locate Wholesale, Urban, Heat-Transfer Clothing Pitcher Selects Colorado Rockies' Game
Home | Investimenti | Aprire un Franchising Automoto in Italia: Come Fare?
aprire un franchising automoto in italia come fare
aprire un franchising automoto in italia come fare

Aprire un Franchising Automoto in Italia: Come Fare?

Aprire un Franchising Automoto in Italia: Come Fare? – Sei un appassionato di motori e, ti piacerebbe aprire un franchising nel settore auto e moto? Bene, sei sul sito giusto, perché se scegli questo tipo di lavoro perché i motori sono la tua passione, posso spiegarti come aprire un negozio franchising di auto e moto.

Per quanto concerne il campo delle automotive, possiamo affermare che davvero molte sono le tipologie di franchising. Prima di tutto, ogni soggetto intenzionato ha la possibilità di aprire un franchising autonoleggio, in quanto ogni brand dispone di un parco automobili delle più rinomate aziende automobilistiche, e anche le convenzioni e partenership di celebri società, per garantire un grande numero di clienti. Molto rinomato è anche il mercato della compravendita delle auto e moto, sia nuove che usate.

Negozi in Franchising di Auto e Moto

Un negozio in franchising di auto e moto, prevede anche quello dell’autolavaggio in franchising, per tutti i soggetti appassionati di automobili, specialmente di lusso. Moltissimi sono in Italia gli autolavaggi tradizionali, ma negli ultimi anni si sono diffusi anche quelli con sanificazione con ozono.

Tra i vari settori in espansione nel settore automoto, vi è anche quello della compravendita di auto e mezzi elettrici. Puntare su un settore del genere, potrebbe risultate la scelta migliore per molti, bisogna tener presente anche che, affidandosi a un brand in franchising è possibile ottenere una guida più sicura su un comparto che presenta regolamentazioni in grande crescita.

Quello relativo alla compravendita di automobili e motociclette, sia nuove che usate, è in grande evoluzione. In particolar modo, il mercato dell’usato mostra fatturati piuttosto interessanti. Nel tempo infatti questo mercato ha superato quello del nuovo.

Effettivamente, negli ultimi anni i negozi fisici oppure quelli online, di mediazione nella compravendita di auto e moto hanno avuto un enorme successo, perché sono moltissimi i soggetti privati che si affidano all’usato.

Davvero molti sono i vantaggi che vengono offerti dal franchisor, come la formazione teorica e pratica, l’esclusivo sistema di gestione, l’esclusiva territoriale, progettazione e allestimento di uno store, accesso e utilizzo del portale internet e in determinati casi l’app dedicata.

Non solo, perché con l’apertura di un negozio franchising di auto e moto, è possibile avere anche la fornitura di ogni arredo, hardware e software utili nell’attività, promozioni e campagne marketing, ma si può usufruire persino di manualistica operativa, uso di marchio esperto, assistenza anche in loco e consulenza in tutte le fasi della gestione.

Cosa serve per aprire un franchising automoto?

Quindi, per aprire un negozio franchising di auto e moto ti serve un locale minimo di 20 mq, oppure medio di 50 mq e servizi igienici ad uso interno.

Per quanto riguarda la geolocalizzazione, è necessario un bacino di utenza di almeno 50.000 abitanti. Il locale deve disporre di alta visibilità, deve essere situato nel centro storico della città, oppure in un luogo di passaggio sia pedonale che veicolare, oppure può essere situato in un centro commerciale, deve presentare un ampio parcheggio e uno spazio frontale.

Inoltre, per l’apertura di un negozio franchising di auto e moto, anche l’affiliato deve disporre di determinati requisiti, come l’esperienza lavorativa, che non è obbligatoria ma preferenziale nel settore commerciale. Inoltre, sono richieste capacità e altre attitudini, come capacità comunicative e relazionali, propensione alla vendita, motivazione e grande determinazione.

Quanto alle pratiche amministrative, è necessaria la comunicazione di inizio attività, l’apertura della Partita Iva, è necessaria anche l’iscrizione al Registro delle Imprese, autorizzazione locali e regolazione posizioni INPS e INAIL.

Interessato ad Economia e Finanza?

Iscriviti alla Newsletter di Forexnotizie.it, ricevi news e aggiornamenti su economia e finanza gratuitamente nella tua email.

Inserisci il tuo indirizzo email migliore

Marketing by

Guarda anche

sviluppo Italia finanziamenti a fondo perduto ecco cosa c'è da sapere

Sviluppo Italia: Finanziamenti a Fondo Perduto? Ecco cosa c’è da sapere

Sviluppo Italia: Finanziamenti a Fondo Perduto? Ecco cosa c’è da sapere – I finanziamenti a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *