Addio Reddito di Cittadinanza da Settembre 2020?

5

C’è una voce che sta circolando online nelle ultime ore sul reddito di cittadinanza: per tutte le persone che hanno richiesto a marzo 2019 il reddito di cittadinanza, dal settembre del 2020 in molti potrebbero perdere questo assegno.

Secondo la normativa vigente, infatti, per tutti i cittadini che hanno richiesto il reddito di cittadinanza per primi, a marzo del 2019, i 18 mesi previsti scadono proprio a settembre 2020.

Questa situazione sarà applicata a tutti i cittadini, incluse le persone e gli italiani che comunque, durante questi 18 mesi, non sono riusciti a trovare lavoro.

L’ammortizzatore sociale tanto discusso negli ultimi mesi, che ha importanti pareri contrastanti, sembra non essere riuscito a dare i risultati sperati, tanto che molte persone che percepiscono il reddito di cittadinanza non sono riuscite comunque a trovare lavoro.

Rinnovo Reddito di Cittadinanza e ISEE?

Per chi percepisce reddito di cittadinanza da marzo 2019 dunque, è necessario prima di tutto richiedere un nuovo ISEE (tutti gli ISEE scadono il 31 dicembre dell’anno in cui vengono richiesti).

Entro il 31 gennaio sarà dunque necessario richiedere un nuovo ISEE, presso un CAF o tramite un commercialista.

Per chi volesse richiedere il rinnovo del reddito di cittadinanza è importante sapere che IL RINNOVO NON È AUTOMATICO!

Per continuare a percepire il reddito bisognerà dunque aggiornare il modello ISEE entro il 31 gennaio.

Trascorsi invece i 18 mesi di fruizione dell’assegno del reddito di cittadinanza, se il nucleo familiare continua a trovarsi in una situazione di disagio economico può di fatto, secondo quanto si legge su diversi siti web, presentare una nuova domanda e richiedere una ulteriore proroga di 18 mesi.

Attenzione però al decreto 4/2019 che prevede all’art. 3 co. 6 che per l’erogazione del reddito di cittadinanza, chi vuole presentare rinnovo, deve sospendere l’erogazione del reddito per almeno un mese prima di presentare nuova domanda.

In pratica passati i 18 mesi si deve attendere minimo 30 giorni prima di rinnovare la domanda per richiedere nuovamente questo sussidio: la fruizione continuativa per 36 mesi non è attuabile.

ATTENZIONE ALLE NOVITÀ INTRODOTTE PER DOMANDA DI PROROGA ACCOLTA!

Per le domande di proroga accolte ci sono delle modifiche alle regole da rispettare:

  • Chi riesce ad ottenere il rinnovo dovrà accettare la prima proposta di lavoro ricevuta pena la decadenza del reddito in caso di rifiuto
  • Vengono considerate congrue anche le offerte di lavoro provenienti da altre regioni/città/province (vengono considerate congrue tutte le offerte di lavoro indipendentemente dal territorio)

Sospensione Reddito di Cittadinanza

Settembre 2020.

È questa la data che sta facendo tremare molti italiani che sono riusciti finora a percepire il reddito di cittadinanza.

Tutti i cittadini che hanno presentato domanda a marzo 2019, teoricamente, vedranno sospeso il reddito a settembre 2020.

Stessa procedura per chi ha richiesto il reddito successivamente:

  • Reddito di cittadinanza richiesto ad Aprile 2019 – Termine Ottobre 2020
  • Reddito di cittadinanza richiesto a Maggio 2019 – Termine Novembre 2020
  • Reddito di cittadinanza richiesto a Giugno 2019 – Termine Dicembre 2020

Vuoi aggiungere qualcosa? Fare una domanda? Lascia un commento, oppure condividi quest’articolo su Facebook se ti è piaciuto o se ti è stato utile!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.