Assicurazioni Vita Caso Morte

Assicurazioni vita caso morte e copertura per morte accidentale, una particolare tipologia di assicurazione che può essere sottoscritta da chiunque: scopriamola insieme in questa guida.

La copertura per morte accidentale prevede il pagamento a un beneficiario nominato, oltre a quello corrisposto da una regolare polizza di assicurazione sulla vita, in caso di morte di un assicurato a causa di un incidente coperto.

Questa indennità per decesso accidentale, tuttavia, viene pagata solo se l’assicurato muore a causa di un incidente, in contrapposizione a cause naturali.

Quando la persona assicurata muore durante il termine della polizza assicurativa, ossia prima della data di scadenza, i proventi della polizza come richiesta, sono pagabili al beneficiario che è chiamato alla richiesta di morte.

La persona avente diritto al ricavato deve compilare alcuni moduli di richiesta di morte che diano prova della morte e che stabiliscano il diritto del richiedente a tali proventi. 

Assicurazioni Vita Caso Morte

L’assicurazione sulla vita in caso di morte accidentale viene spesso indicata come un piano di “Doppia indennità”.

Ciò è dovuto al fatto che aggiungerà benefici a una polizza di assicurazione sulla vita esistente, consentendo al beneficiario di ricevere un importo aggiuntivo di proventi, che a volte può addirittura raddoppiare l’importo della polizza di assicurazione sulla vita originaria.

Allo stesso modo, ci sono alcune politiche di morte accidentale che pagheranno il doppio dell’importo dichiarato nella polizza per infortunio o morte dovuta a incidenti durante la guida come passeggero pagante su

  • aereo,
  • autobus,
  • treno,
  • taxi
  • traghetti.

Inoltre, ci sono alcune polizze assicurative per la morte accidentale che aggiungeranno un ulteriore importo di benefit.

Ci sono un certo numero di tipi di incidenti che sono tipicamente coperti da un piano di assicurazione sulla vita per morte accidentale.

Ad esempio, questi possono comprendere:

  • incidenti stradali,
  • cadute,
  • incidenti con attrezzature pesanti,
  • annegamento.

Oltretutto la morte dell’assicurato deve avvenire anche entro un determinato lasso di tempo a seguito dell’incidente in cui è stato coinvolto.

Documenti Assicurazioni Vita Caso Morte

In caso di richiesta di morte, le seguenti misure devono essere eseguite da un beneficiario / intestatario:

  • acquisto di documenti richiesti,
  • invio dei documenti richiesti per l’elaborazione dei reclami,
  • risoluzione del reclamo,
  • documenti necessari per la richiesta di morte.

I seguenti documenti sono necessari per la presentazione di un modulo di richiesta di morte.

I requisiti possono comunque variare da una compagnia assicurativa a un’altra.

Il modulo per la richiesta di morte accidentale può essere presentato tramite la presentazione dei seguenti documenti al rispettivo assicuratore:

  • un modulo di richiesta di beneficio per morte accidentale completato,
  • certificato di morte,
  • un rapporto medico che indica la causa della morte,
  • una dichiarazione scritta che descrive la data, l’ubicazione e le circostanze dell’incidente.

Documentazione ufficiale comprovante lo stato di famiglia del membro dell’assicurato e, per i beneficiari, la prova di identità e la prova del rapporto con l’assicurato. 

Beneficiario Polizza Vita

Il termine beneficiario è usato per descrivere una persona o entità che è designata per ricevere un beneficio di morte da una polizza di assicurazione sulla vita.

Ci sono tre diversi tipi di beneficiari nelle polizze di assicurazione sulla vita che sono idonei a ricevere prestazioni di morte: beneficiario preferito, che può essere un coniuge, un genitore, un figlio o un nipote.

Beneficiario primario: questo è il primo beneficiario dell’assicurazione sulla vita a ricevere il beneficio; è possibile designare più di un beneficiario principale in base alle disposizioni della polizza assicurativa.

Beneficiario soggetto a carico: questa è la persona che riceverà le prestazioni in caso di decesso se il beneficiario primario muore prima o contemporaneamente all’assicurato.

Nel caso in cui non ci sia alcun beneficiario potenziale, il ricavato viene trasferito alla proprietà.

I candidati salvo diversamente specificato dall’assicurato sono:il coniuge del membro dell’assicurato, se non legalmente separato.

In mancanza del coniuge, i figli superstiti dell’assicurato compresi i figli adottivi, i figli adottivi o in affidamento e i figli nati meno di 300 giorni dalla data di morte dell’assicurato, in parti uguali tra loro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.