Home | Fisco | Calcolo Ammortamento Beni Strumentali
Calcolo Ammortamento Beni Strumentali
Calcolo Ammortamento Beni Strumentali

Calcolo Ammortamento Beni Strumentali

Calcolo Ammortamento Beni Strumentali- I Beni Strumentali sono i cosiddetti Cespiti, ossia beni materiali acquistati dalle imprese necessari o comunque funzionali al processo produttivo e allo svolgimento dell’attività finalizzata alla produzione di reddito per l’impresa stessa e lo sviluppo aziendale.

Si tratta, quindi di investimenti che le imprese operano per aumentare la redditività dell’azienda e per dare maggiore sviluppo all’impresa stessa. In questo periodo storico, l’economia nazionale necessita assolutamente che le imprese investano per creare ricchezza nazionale, sviluppo dell’economia e tendere al miglioramento occupazionale, la ripresa, in altre parole. 

Come vengono gestiti fiscalmente i beni strumentali?

Il Governo ha deciso con la legge di stabilità 2016 di agevolare gli investimenti aziendali per dare una spinta allo sviluppo economico attraverso un Maxi Ammortamento, uno strumento di accelerazione dell’ammortamento fiscale dei cespiti. In pratica le Aziende possono portare in detrazione fino al 140% dell’investimento in beni strumentali.

Precedentemente le aziende potevano gestire fiscalmente i beni strumentali procedendo all’ammortamento del 100% ma evidentemente questo non bastava per indurre nuovi investimenti, quindi è stata intrapresa la decisione di incrementare l’ammortamento al 140%, una condizione vantaggiosa per le imprese che dovrebbe indurre a nuovi investimenti.

Secondo una circolare dell’Agenzia delle Entrate del 26 maggio 2016, la n° 23/E, la stessa Agenzia ha chiarito che tale ammortamento si riferisce solo a beni materiali strumentali nuovi, escludendo da ciò, quindi, l’ammortamento per investimenti precedenti.

La Legge di Bilancio 2017 ha prorogato il cosiddetto Ammortamento 140 a tutto il periodo di imposta 2017, prevedendo anche la possibilità di super ammortamento al 250% per alcuni investimenti specifici.

Le novità rispetto al 2016

La Legge di bilancio 2017 ha introdotto alcune novità rispetto a quanto era per il 2016 e cioè:

  • L’ammortamento al 140% non può essere considerato per le auto aziendali ad uso promiscuo; rimane per i veicoli, auto e moto di cui all’art. 164 comma 1 lettere b e b-bis del Tuir
  • L’ammortamento al 250% è previsto solo per beni strumentali ad alto contenuto tecnologico o digitale.

Chi può beneficiare del super ammortamento

La norma prevede che i beneficiari del super ammortamento al 140% possono essere  tutte le aziende che investono in beni strumentali strettamente inerenti al core business aziendale, comprendendo in ciò:

  • Titolari di reddito di impresa
  • Titolari di reddito da lavoro autonomi con l’esclusione di coloro che usufruiscono del regime forfettario

Si può usufruire del super ammortamento 140 i beni il cui coefficiente di ammortamento sia pari o superiore al 6,5%.

Operativamente, l’ammortamento del cespite si realizza secondo le aliquote ordinarie, mentre dal punto di vista fiscale si opera una riduzione dell’imponibile su cui calcolare le imposte.

Quanto è possibile portare in ammortamento annualmente sui beni strumentali?

Facendo l’ipotesi di un’impresa che opera un investimento in beni strumentali per il quale si ha un coefficiente di ammortamento del 10% annuale, per un totale di 10 mila Euro, per dieci anni, con il super ammortamento 140 l’ammortamento annuale diventa, in luogo del 10%, del 14%, portando l’ammortamento totale a 14 mila Euro.

Grazie alla Legge di Bilancio 2017, possono rientrare nell’ammortamento 140 tutti i beni strumentali acquistati tra il 15 ottobre 2015 (in virtù di quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2016), fino al termine del 31 dicembre 2017.

Il super ammortamento 250

La Legge di bilancio prevede anche la possibilità di procedere ad un super ammortamento, con gli stessi meccanismi, per particolari investimenti in Beni strumentali, nello specifico:

  • Beni strumentali controllati da sistemi computerizzati e/o gestiti con appositi sensori e azionamenti
  • Sistemi per la determinazione e assicurazione di sostenibilità e qualità
  • Dispositivi per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza sul posto di lavoro

Le statistiche ufficiali indicano che gli investimenti delle Imprese sono in incremento e questo fa ben sperare in un consolidamento e ulteriore incremento della ripresa economica con l’auspicio che a questo si accompagni anche un miglioramento sul piano occupazionale, soprattutto giovanile che rappresenta il futuro del nostro Paese.

Hai apprezzato questo articolo? Commentalo e seguici su Facebook.


Guarda anche

con quale formula si calcolano gli interessi legali

Con quale formula si Calcolano gli Interessi Legali?

Con quale formula si Calcolano gli Interessi Legali? – Gli interessi legali sono interessi generati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *