Home | Guide | Calcolo Isee: Esempio, come calcolarlo
Calcolo Isee: Esempio, come calcolarlo
Calcolo Isee: Esempio, come calcolarlo

Calcolo Isee: Esempio, come calcolarlo

Calcolo Isee: Esempio, come calcolarlo – L’Isee è un documento fiscale attraverso il quale si determina la situazione economica e patrimoniale del cittadino dichiarante e del suo nucleo familiare, rappresentando sinteticamente lo stato di benessere della famiglia.

Si tratta di un documento indispensabile per accedere alle agevolazioni fiscali e di carattere sociale quali, ad esempio, la partecipazione al bando per l’assegnazione della casa popolare, agevolazioni scolastiche e universitarie e qualunque altro intervento sociale e di sostegno economico.

Per ottenere l’Isee occorre compilare il DSU, cioè la Dichiarazione Sostitutiva Unica, in pratica un’autodichiarazione del richiedente che riporta i dati reddituali del nucleo familiare, il patrimonio mobiliare e immobiliare e il numero di componenti della famiglia, comprese situazioni particolari, quali la presenza in famiglia di disabili che incide nella determinazione dell’Isee.

I dati reddituali devono risultare dalla Dichiarazione dei redditi (Modello Unico o 730) o, in sua assenza, dal Cud. Per la compilazione dell’Isee ci si può rivolgere ad un Caf o al commercialista ma anche direttamente all’Inps in via telematica.

Per ottenere l’Isee occorre presentare una serie di documenti: Il Codice fiscale, il documento d’identità, il documento reddituale, il saldo dei depositi bancari o postali al 31 dicembre dell’anno precedente, l’estratto conto della giacenza media annuale del conto bancario o postale, eventuale possesso di azioni o quote, il patrimonio immobiliare derivante da visura catastale, eventuale contratto di polizza assicurativa vita.

Relativamente al patrimonio mobiliare, deve essere considerato nel calcolo il 20% della somma risultante dal documento di giacenza bancaria.

La composizione della famiglia viene considerata nel calcolo dell’Isee attraverso un parametro chiamato scala di equivalenza che considera il parametro pari a 1 se si tratta di persona singola, aumentandolo di 0,35 per ciascun componente il nucleo familiare.

Esempio Calcolo ISEE

Per chiarire il meccanismo, possiamo fare un semplice esempio di calcolo. Consideriamo che il richiedente l’Isee sia un single con reddito di 18 mila Euro, un affitto pari a 6 mila Euro all’anno, non abbia proprietà immobiliari e presenti un saldo mobiliare di 12 mila Euro.

  • Reddito imponibile  + 18.000
  • Affitto annuale  – 6.000
  • Detrazione per assenza patrimonio immobiliare  – 6.000
  • Patrimonio mobiliare (20% su 12.000)  + 2.400

Calcolo : 18.000 + 2.400 – 6.000 – 6.000 = 8.400 : parametro della scala di equivalenza (1) = + 8.400.

La cifra ottenuta è quella che si considera come tetto reddituale, ad esempio, per ottenere il Bonus Bebè o per avere le agevolazioni fiscali che prevedono un limite di reddito per l’accesso o per tutte le situazioni in cui deve essere considerato il reddito familiare per la concessione dei benefici previsti dalle norme di legge e fiscali.

Guarda anche

Saldo e Stralcio Francesca Scarpetta

Saldo e Stralcio Francesca Scarpetta

Saldo e Stralcio Francesca Scarpetta- Tempi difficili, nonostante da ogni parte veniamo convinti che la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.