Conviene investire in titoli di Stato?

Conviene investire in titoli di Stato al giorno d’oggi? Prima di tutto dobbiamo affermare che, durante gli ultimi anni il mantra dello spread tra BTP e Bund tedeschi ha fatto interessate anche ai non esperti di economia alla materia.

Tuttavia, la nostra risposta alla domanda se conviene investire in titoli di Stato, è negativa tuttavia potrebbe esserci qualcosa di positivo. Di sicuro i più esperti hanno sentito parlare dello storico risultato dello spread tra i BTP e i BUND tedeschi, che è sceso sotto la soglia di quota 100 e questo non accadeva da diversi anni.

È sconsigliato investire in BTP nel 2016 per due motivi: il primo riguarda il rendimento che è ai minimi. Il BTP decennale italiano di Settembre 2015 dispone di un rendimento lordo dell1′,82%. Sicuramente potreste pensare che, siccome l’Italia è in inflazione, conviene investire anche se è da ricordare che una possibile ripresa, seguita da una crescita dell’inflazione, potrebbe annullare il proprio sforzo.

L’altro motivo per il quale è sconsigliato investire in titoli di Stato, è il quantitative easing della BCE: l’immissione di liquidità ha l’obiettivo di calmare i mercati. Stiamo parlando di un fatto piuttosto interessante specialmente per quanto riguarda i mutui sulla prima casa a tasso variabile.

Queste valutazioni, vi faranno rendere conto che in questo periodo non conviene investire in titoli di Stato, in quanto acquistare titoli di Stato serve soltanto a salvaguardarsi dall’inflazione. Potrebbe essere più sensato acquistare titoli di Paesi emergenti che dispongono di rendimenti più alti.

Tuttavia, le cose che ci fanno pensare di più e che ci espongono a rischi più altri, sono le crisi politiche o economiche che potrebbero sorgere all’improvviso.

Quindi, le ragioni per cui non è consigliato investire in BTP, sono da ricercarsi in un calo della fiducia da parte degli investitori nell’Italia che, di conseguenza, definisce l’innalzamento del tasso d’interesse. Con ciò, è consigliato acquistare BTP solo se sono indicizzati all’inflazione.

Investire in titoli di Stato conviene solo per consolidare i risultati di precedenti attività anche se, devono garantire un guadagno superiore all’inflazione. Non resta altro che consigliarvi di non farvi convincere e imbrogliare che acquistando titoli di Stato fate bene all’Italia.

E tu cosa ne pensi? Lascia un commento qui di seguito!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.