Pensioni Gennaio 2020 Errore Inps

82

Un gravissimo errore quello commesso dall’INPS a Gennaio 2020: sono circa 100.000 gli italiani che si sono visti infatti accreditare a gennaio dall’INPS un assegno più basso del solito, cerchiamo di capirne di più in quest’articolo.

Pensioni Gennaio 2020 Errore Importi?

Questa è una delle ricerche più effettuate in questi giorni dagli italiani che ricevono pensione: sono circa 100.000 i pensionati che hanno ricevuto una pensione più bassa per un errore dell’INPS e, proprio per questo motivo, è già in previsione, per febbraio, un ricalcolo dell’assegno pensionistico.

Errore Assegni Gennaio 2020 INPS

L’INPS ha già riconosciuto l’errore, e sono in molti a chiedersi come faranno a ricevere quanto dovuto dall’INPS.

Di fatto, nel calcolo delle pensioni di gennaio 2020, l’INPS ha erogato assegni più bassi, e le persone che hanno ricevuto una pensione più bassa del dovuto sono circa 100.000.

L’errore è dovuto ad un errato annullamento del Bonus Poletti (aumento sulla pensione previsto durante il governo Renzi): ad essere colpite sono le pensioni comprese fra i 1500 ed i 2000 €, ovvero tutte quelle pensioni per le quali la Corte Costituzionale aveva dichiarato illegittimo il blocco della rivalutazione, portando il ricalcolo degli assegni pensionistici.

Con tutta probabilità, dunque, così come comunicato dall’INPS, tutti i pensionati che si sono visti accreditare una pensione più bassa a gennaio, vedranno applicato un rimborso e quindi accreditata la differenza nell’assegno di febbraio 2020.

Per tutti quelli che hanno ricevuto una pension più bassa del dovuto, dunque, si potrà ricevere la somma mancante con i cedolini delle pensioni di febbraio.

Le “perdite”, ovvero i “mancati pagamenti”, oscillano fra i 60,00 € ed i 300,00 € stando alle prime stime effettuate dall’Inca Cgil.

L’INPS ha dunque comunicato che con il pagamento delle pensioni di febbraio verrà ripristinato il pagamento mensile corretto e verrà restituito quanto non versato a gennaio.

Se quest’articolo ti è stato utile metti mi piace, lascia un commento, condividilo su Facebook!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.