Home | Fisco | Fattura Pro Forma: Cosa è, Come Funziona
Fattura Pro Forma: Cosa è, Come Funziona
Fattura Pro Forma: Cosa è, Come Funziona

Fattura Pro Forma: Cosa è, Come Funziona

Fattura Pro Forma: Cosa è, Come Funziona- Ogni cessione di bene o servizio tra imprese, ovvero con il coinvolgimento di parti in possesso di Partita IVA, deve avvenire con l’emissione di una Fattura che deve essere registrata ed entrare nel computo economico per determinare la Dichiarazione dei redditi e il pagamento delle Imposte relative. Un caso particolare è quando il bene viene ceduto ma il pagamento relativo viene differito nel tempo. Vediamo, quindi, come si agisce in questi casi, con la cosiddetta “Fattura Pro Forma“. 

Chi può emettere Fattura Proforma

La Fattura Proforma è una fattura del tutto assimilabile a quella effettiva ma senza produrre effetti di carattere fiscale. La legge prevede che le imposte derivanti dalla propria attività economica debbano essere pagate in relazione alla data della fattura indipendentemente dall’effettivo incasso dell’importo da parte dell’emittente.

Questo pone dei problemi alle imprese che a quel punto devono intanto versare IVA e altre imposte su un importo non ancora incassato. Una certa percentuale di queste fatture non saranno mai realmente incassate ma le imposte intanto vengono versate, andando a costituire un passivo per l’azienda stessa.

La Fattura proforma, quindi, consente di mettere in mano al cliente una fattura con tutti i dati relativi ma senza effetto fiscale. Al momento del reale pagamento si dovrà emettere la reale fattura fiscalmente valida e procedere con il versamento delle imposte relative nei tempi e modi dettati dalla legge.

Chi emette la fattura proforma?

Possono emettere una Fattura Proforma, ad esempio, i professionisti che, ben avendo erogato una prestazione, incassano il dovuto in modo differito e solo alla reale percezione della parcella emettono la fattura fiscalmente attiva.

Anche le aziende, ovviamente, possono emettere Fatture proforma verso un cliente, se il pagamento è differito rispetto alla cessione di beni o servizi

Fattura Proforma Estero

La spedizione di beni o la fornitura di servizi verso l’estero comporta l’osservanza di norme doganali. Nel caso di spedizione all’estero di beni destinati alla vendita è necessaria l’emissione di una Fattura Commerciale che dà origine ad effetti fiscali.

In caso, invece, di spedizioni di beni non destinati alla vendita, viene emessa una Fattura Proforma; questa modalità è tipica, ad esempio, in caso di spedizioni di beni tra privati.

Nella Fattura Proforma Estero, che deve sempre essere compilata in lingua inglese, devono essere indicati:

  • Il numero della Lettera di Vettura
  • Le generalità anagrafiche di mittente e di destinatario, anche con un recapito telefonico di quest’ultimo
  • Il Paese di fabbricazione o di origine del bene
  • La descrizione particolareggiata della merce

Fanno eccezione all’obbligo di fattura proforma le spedizioni estere di documenti, per tutto il resto vige l’obbligo di questo tipo di fattura.

Fattura Proforma e Fattura Definitiva

La Fattura Proforma serve, quindi a comprovare la cessione di beni e servizi ad un destinatario o cliente ma senza effetto fiscale se il pagamento dell’importo relativo non è coincidente con l’emissione della fattura.

Il pagamento può. quindi. essere differito sulla base di accordi tra le parti ma appena questo avviene è necessario emetetre la Fattura definitiva che produce gli effetti fiscali nel momento in cui viene emessa. Questo è importante per evitare di dover pagare imposte senza aver ricevuto pagamenti.

Fattura Proforma e Registrazione Contabile

La Fattura Proforma non è una reale Fattura, tanto che non genera nessun effetto fiscale e può anche essere modificata nel momento della emissione della Fattura definitiva.

Si può considerare la Fattura Proforma una specie di preavviso di fattura per consentire al cliente, spesso, l’apertura di una linea creditizia, ad esempio.

Non essendo una reale fattura, dunque, non può travarsi nei suoi confronti alcuna registrazione contabile, appunto, tanto più che è suscettibile di variazioni in tempi successivi nella fattura definitiva che sarà oggetto di registrazione.

Hai trovato utile questo articolo? Commentalo subito e seguici su Facebook.

Guarda anche

Come Gestire Fatture Facebook Senza Iscrizione VIES

Come Gestire Fatture Facebook Senza Iscrizione VIES

Come Gestire Fatture Facebook Senza Iscrizione VIES- In alcuni casi la gestione di fatture estere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.