Gestione del Capitale e Controllo del Rischio

Gestione del Capitale e Controllo del Rischio – Nel mondo del trading online il livello di rischio è molto alto: se non si opera in maniera corretta si può perdere tutto il capitale investito. Proprio per questo motivo è molto importante imparare a controllare i rischi che si prendono.

Il capitale che decidi di depositare per il tuo trading sarà il motore con il quale potrai muoverti all’interno del mondo dei mercati finanziari: ma il capitale che deciderai di investire potresti perderlo se non sai come operare e come gestirlo.

I traders che non sanno come gestire il capitale e controllare i rischi che si prendono perdono spesso il proprio capitale in poco tempo: Warren Buffet, il più famoso imprenditore al mondo, autore di un libro che abbiamo consigliato all’interno della nostra sezione libri e manuali, Warren Buffet e l’interpretazione dei bilanci, dice che la regola numero uno per chi vuole fare trading è NON PERDERE SOLDI), la regola numero 2 è “Ricordarsi la regola numero 1”.

Tipicamente, per ogni trade, non bisogna mai rischiare più del 2 – 5% del nostro capitale totale e non bisogna mai superare la soglia del 20% mensile del nostro capitale. Per intenderci, se abbiamo a disposizione 500 euro sul nostro conto reale, non potremo/dovremmo aprire posizioni con più di 25 euro e mensilmente non dovremo comunque mai superare i 100 euro.

Quando si fa trading può capitarsi di trovare in un loop negativo che ci porta ad avere una serie di operazioni aperte in perdita: le motivazioni potrebbero essere le più disparate:

  • Strategia sbagliata
  • Cattiva interpretazione dei grafici
  • Andamento del mercato imprevisto

Quando si ha una serie di operazioni che non vanno a buon fine si dice che ci si trova in una situazione di drawdown: per riuscire nel mondo del trading bisogna avere un bassissimo drawdown, per evitare queste situazioni è dunque molto importante sfruttare:

  • Stop Loss: ti permetteranno di limitare le perdite se il mercato si muove nella direzione opposta a quella che avevi preso. L’ordine di stop loss viene eseguito in maniera automatica se il prezzo tocca o supera un livello che avevi preimpostato.
  • Take Profit: l’avarizia di “guadagnare ancora di più” è pericolosa e potrebbe portarti a perdere tutti i profitti. Per questo motivo l’ordine viene eseguito automaticmente quando il prezzo raggiunge o supera un livello da te impostato in fase di apertura della posizione.
  • Breakeven: si tratta di una chiusura molto vicina, quasi coincidente, con il punto di apertura della posizione, non prevede dunque nessuna perdita.
  • Trailing Stop: ne abbiamo parlato anche nel Decalogo del Trader, è sostanzialmente uno stop loss “Mobile” che si muove in automatico al variare del prezzo.

Un piccolo video di IG parla di una buona gestione dei rischi con cinque consigli pratici, lo trovi qui di seguito:

  • Conoscere i potenziali rischi
  • Definire i propri limiti (capitale massimo che puoi perdere per ogni singola operazione)
  • Accetta le perdite
  • Non farti prendere dal trading emotivo: paura ed avidità fanno perdere i trader, bisogna imparare dalle perdite
  • Ignora chi ti circonda: ogni trader ha un proprio profilo di rischio.

Se hai trovato utile quest’articolo, dimostra il tuo apprezzamento con un semplice mi piace ed un +1, per noi è molto importante, grazie!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.