Canone Rai 2018: Esenzione Guida Completa – Come Fare

4

Canone Rai 2018: Esenzione Guida Completa – Come Fare – Lo scorso anno, la Legge di Stabilità ha decretato l’obbligo per tutti i cittadini del pagamento del canone Rai, che avviene nella bolletta della fornitura di energia elettrica.

La legge è stata introdotta per evitare truffatori, ma soprattutto per semplificare a qualsiasi cittadino, le modalità di pagamento del canone, che sono addebitate direttamente sul conto corrente bancario o su ulteriori mezzi di pagamento dei possessori di televisore.

Infatti, dal mese di luglio del 2016 sono completamente cambiate le modalità di pagamento del canone Rai, che non viene versato più entro il 31 gennaio di ogni anno, ma l’intera cifra sarà addebitata sulla bolletta dell’energia elettrica, per un importo totale di 100 euro.

Grazie alla nuova Legge di Stabilità, il Governo italiano ha ben pensato onde evitare i non paganti, di introdurre il versamento del canone Rai sulla bolletta dell’energia elettrica. Di fatti, oltre a trattarsi di un’utenza per la fornitura di energia elettrica, si tratta anche di un servizio proprietario di un dispositivo idoneo alla ricezione di trasmissioni televisive.

canone rai 2018

Tuttavia, cosa può succedere nel caso in cui questa ipotesi si rivelasse non veritiera? È necessario il versamento del canone Rai anche se non si possiede un televisore? Come devono comportarsi i soggetti con basso reddito? In questo caso, la legge prevede comunque delle “scorciatoie” che permettono l’esenzione dal pagamento del canone Rai.

È possibile evitare il versamento del canone Rai se si hanno problemi economici, oppure se non si dispone di un dispositivo televisivo in casa.

Cos’è l’esenzione canone Rai 2018?

E’ una valida opportunità per i cittadini di evitare il pagamento del canone Rai per il 2018. Si tratta, dunque, della possibilità di comunicare l’annullamento del versamento per il prossimo anno.

Di fatti, tutti coloro che dispongono di un servizio elettrico intestato, ma non dispongono di un dispositivo televisivo in casa, possono inviare la disdetta del pagamento del canone, grazie alla quale possono essere esonerati dal versamento dell’abbonamento televisivo in bolletta.

Dunque, se in casa non si dispone di un apparecchio televisivo, oppure si hanno problemi economici, è assolutamente possibile evitare il versamento del canone. Tuttavia, ogni cittadino che non ha la possibilità di pagare il canone Rai, è tenuto a inviare una esposizione sostitutiva nella quale attesta la non disponibilità di strumenti televisivi in casa, né da parte sua né da parte di altri membri della famiglia anagrafica.

Come Funziona Esonero Canone Rai 2018?

I cittadini che dispongono di un servizio elettrico intestato ma non possiedono un televisore in casa, possono inviare l’opportuna richiesta di esenzione tramite il modello dell’Agenzia delle Entrate. Il modulo, inoltre, può essere presentato anche online dal soggetto contribuente, ma persino tramite posta o intermediario.

Bisogna ricordare che, poiché la prima rata per il 2018 parte dal primo mese dell’anno, ossia gennaio, l’Agenzia delle Entrate consiglia a tutti coloro che sono impossibilitati, di presentare la dichiarazione sostitutiva appena possibile. Infatti, in questo modo, si ha la possibilità di evitare l’addebito relativo al mese di gennaio 2018. Dunque, per evitare ulteriori rogne, si consiglia di inviare la richiesta entro la fine del mese di dicembre tramite la procedura online, ed entro il 20 Dicembre nel caso in cui la presentazione venga inviata tramite posta.

Nel caso in cui la dichiarazione risulti falsa, sono previste grosse sanzioni penali.

Esenzione Canone Rai 2018 per Basso Reddito

Si tratta di un tipo di opzione disponibile soltanto per i soggetti che hanno oltre i 75 anni e, il loro reddito annuo non supera i 6.713 euro annui. Per quanto concerne il modello di esenzione, è necessario recarsi sul portale web dell’Agenzia delle Entrate, sul quale sono presenti tutte le informazioni utili per la presentazione della disdetta.

Innanzitutto, è opportuno scaricare il modello di dichiarazione sostitutiva e compilarlo. In seguito, il documento deve essere inviato all’Agenzia delle Entrate. L’invio può essere eseguito sia tramite posta, con raccomandata di ricevuta di ritorno, che tramite consegna personale a un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate.

Esenzione Canone Rai Per Chi Non Possiede un Televisore

Per quanto riguarda il modulo da consegnare all’Agenzia delle Entrate, deve essere consegnato all’ente entro il 31 gennaio 2018. Però, poiché la rata del canone per il nuovo anno, scatta direttamente a gennaio, è necessario inviare la documentazione entro il 20 dicembre 2017. In questo modo è, infatti, possibile evitare l’addebito in bolletta.

tv online

Per l’invio del modulo, bisogna recarsi sul portale web dell’Agenzia delle Entrate e seguire tutte le istruzioni presenti. Per prima cosa, bisogna scaricare il modello per l’esenzione, inserire i propri dati anagrafici e, in seguito alla compilazione è necessario firmare il documento e inviarlo all’Agenzia delle Entrate. Per l’invio sono previste 3 modalità differenti:

  • intermediario autorizzato (CAF) commercialista;
  • tramite internet;
  • per posta attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno all’Agenzia delle Entrate.

Esenzione Canone Rai 2018 per Militari e Diplomatici

L’esenzione del canone Rai, dunque, è prevista anche per queste due figure residenti nel nostro Paese. Il documento di esenzione deve essere presentato dal soggetto interessato insieme a un documento di identità, direttamente all’Agenzia delle Entrate. Ti ricordo, ce il modello puoi inviarlo in ogni momento dell’anno.

Rimborso Canone Rai

Come bisogna agire nel caso in cui, sebbene l’invio della documentazione relativa all’esenzione del canone Rai, venga addebitato comunque il costo del canone in bolletta? In questo caso, è necessario procedere tramite richiesta di rimborso del canone Rai 2018.

Il modello del canone è disponibile sul portale web dell’Agenzia delle Entrate. Il documento deve essere interamente compilato. Tuttavia, per una corretta e attenta compilazione, bisogna prestare maggiore attenzione all’inserimento del numero del codice POD, la cifra del canone, il numero relativo alla fattura e la ragione per cui viene richiesto il rimborso.

Infine, il modello deve essere inviato tramite via telematica, oppure tramite posta all’Agenzia delle Entrate, all’indirizzo: Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

Modello Esenzione Canone Rai 2018

Tutti i soggetti contribuenti hanno la possibilità di presentare la disdetta del versamento del canone Rai del 2018, tramite la dichiarazione di non possesso del televisore in casa. Quanto al modello di esenzione, questo può essere scaricato direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate.

Per essere in regola, il modello deve essere adeguatamente compilato e inviato per posta o tramite via telematica all’Agenzia delle Entrate entro il giorno 31 gennaio 2018, per l’esenzione del canone per tutto il 2018.

Se il modello viene inviato in seguito al 31 gennaio, e quindi a partire dal 1 febbraio al 30 giugno 2018, sarà possibile usufruire dell’esonero soltanto per il secondo semestre. Dunque, se il soggetto contribuente non possiede un dispositivo televisivo in casa, ma presenta un’utenza di energia elettrica, ha la possibilità di inviare la dichiarazione di non possesso in modo da poter evitare il versamento del canone per l’intero anno.

Come Inviare il Modello di Esenzione Canone Rai per Non Possesso TV

Per quanto concerne il regolamento tramite il quale compilare e presentare la dichiarazione di non possesso di un apparecchio televisivo, questo è illustrato sul portale web dell’Agenzia delle Entrate:

  • il soggetto contribuente deve compilare e inviare il modello sempre se in possesso delle credenziali di accesso ai servizi telematici Agenzia delle Entate Entratel;
  • il soggetto contribuente può presentare il modello di esenzione tramite via telematica per mezzo del commercialista, oppure del CAF ecc;

tv tecnologia

  • il soggetto contribuente ha la possibilità di spedire il modello di esenzione del canone, tramite posta attraverso raccomandata dotata di modello di dichiarazione di non possesso dell’apparecchio televisivo e documento identificativo all’indirizzo: Agenzia delle Entrate, Ufficio Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22- 10121 Torino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.