Home | News | Investire in Brasile Nel 2016 Conviene?
Investire in Brasile Nel 2016 Conviene?
Investire in Brasile Nel 2016 Conviene?

Investire in Brasile Nel 2016 Conviene?

Investire in Brasile Nel 2016 Conviene? – Attualmente il Brasile è considerato un Paese con un alto indice d’interesse per gli investitori. Infatti, negli ultimi anni la crescita economica e l’incremento del reddito sono diventati i principali fattori che lo rendono un Paese attraente per quanto riguarda gli investimenti.

Tuttavia, nonostante il Brasile disponga di numerose opportunità, non sempre gli investitori stranieri sanno approcciarle nel modo migliore. In questo articolo vogliamo spiegarvi come è possibile investire in Brasile attraverso la caderneta de poupanca, che è considerata la forma d’investimento più popolare a basso rischio, con un rendimento che attualmente supera il 6%.

Al giorno d’oggi nel nostro Paese il rendimento degli interessi prodotti dai conti bancari è piuttosto basso se non nullo. In Brasile, invece, la situazione è ben diversa. Infatti, in questo Paese la più nota forma d’investimento a basso rischio è la caderneta de poupanca.

La caderneta è uno strumento che viene offerto a tutti gli investitori attraverso la poupanca, ovvero ci riferiamo a un conto di risparmio. Con più di 40 milioni di poupadores, ovvero di risparmiatori, la caderneta poupanca è considerato l’investimento più famoso in Brasile.

Questo utilissimo strumento di investimento presenta molteplici vantaggi. Prima di tutto, dobbiamo affermare che si tratta di un investimento molto semplice. Per la sua attivazione è necessario richiedere un trasferimento dal proprio conto in banca alla poupanca. Inoltre, questo strumento d’investimento si caratterizza per la liquidità giornaliera, ciò vuol dire che l’investitore ha la possibilità di prelevare una parte o l’intera somma di quello che ha investito senza dover pagare penalità.

Per di più, la caderneta poupanca è esente sia dall’imposta sul reddito che dalle imposte sulle operazioni finanziarie, che come ben sappiamo gravano su tutte le altre tipologie di investimenti. La caderneta poupanca è anche esente da tariffe di gestione da parte degli istituti di credito. Tuttavia con questo tipo di investimento si corrono anche alcuni rischi, che ovviamente devono essere valutati con cautela.

Il primo rischio che si corre con questo tipo d’investimento è il “rischio di credito”, che è legato al possibile crollo finanziario di una banca. Se dovesse quindi verificarsi un fallimento bancario, l’investitore avrebbe comunque qualche tipo di garanzia, fino alla somma di 80 mila euro.

Dunque, il rischio si verificherebbe soltanto se l’investimento dovesse superare questo limite. Oltre ciò, se i fondi dovessero rimanere investiti per una data inferiore ai 30 giorni, la poupanca non produrrebbe reddito. Per avere maggiore chiarezza sulla redditività di questo strumento, dobbiamo fare delle distinzioni tra poupanca antiga (vecchio risparmio) e la “nova poupanca” (nuovo risparmio).

I depositi conosciuti come poupanca antiga ricevono un compenso fisso mensile dello 0,5% incrementati del TR. I depositi della nova poupanca hanno un compenso che dipende dal tasso SELIC, che viene stabilito dalla Banca Centrale.

Il SELIC è un indicatore di riferimento riguardante l’economia del Brasile. Questo strumento ha lo scopo di definire il tasso d’interesse con cui le banche e gli istituti finanziari brasiliani distribuiscono finanziamenti e prestiti. Dunque, il SELIC è uno strumento di notevole importanza utilizzato dalla Banca Centrale per monitorare l’economia, sotto tre differenti aspetti: inflazione, cambio e consumo.

Dall’anno 2012 esiste una legge che afferma che se la meta annuale del SELIC fosse superiore all’8,5% si manterrebbe il rendimento della poupanca antiga, pari allo 0,5% mensile incrementato dal TR. Se la meta annuale del SELIC fosse uguale o inferiore all’8,5% il rendimento sarebbe pari al 70% del valore stabilito come meta annuale.

Quindi, se il SELIC dovesse superare la soglia dell’8,5% diventerebbe irrilevante ai fini del calcolo degli interessi della poupanca, ottenendo in questo modo un rendimento fisso allo 0,5% mensile accresciuto del TR.

Guarda anche

Cam.tv: Molto Più di un Social Network

Cam.tv: Molto Più di un Social Network

Al giorno d’oggi condividere informazioni, notizie, ebook, file multimediali di ogni genere e quant’altro, è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.