Le Figure di Inversione Nel Trading Online

11

Le Figure di Inversione Nel Trading Online – In questo articolo potrai approfondire l’argomento “Le figure di inversione nel trading”, si tratta di figure che fanno presagire un cambiamento (ovvero una inversione) nel trend principale. Ricorda che non bisogna mai operare contro il trend principale.

Dopo aver parlato delle Figure di continuazione nel trading, oggi ci occupiamo delle figure di inversione. E’ evidente che, prima di parlare di figure di inversione, deve verificarsi una situazione chiara, ovvero deve esserci un trend da invertire: se ci troviamo in una fase di mercato in cui non c’è un trend chiaro non sarà possibile rintracciare all’interno del grafico delle figure di inversione.

Le figure di inversione che si possono rintracciare all’interno dei grafici sono di due tipi: testa e spalle ed il doppio o triplo massimo/minimo.

Figure di inversione nel trading: Testa e spalle

La prima informazione da tenere a mente, su questa figura di inversione, è che si tratta di una figura di inversione di medio – lungo periodo, e potrebbe impiegare mesi o anni per completarsi.

Si tratta di una delle più importanti figure di inversione, nota in tutto il mondo come head and shoulders. Questa fase si caratterizza per un inizio di rialzo con forti volumi cui segue generalmente una correzione al ribasso e bassi volumi: questa viene chiamata la spalla sinistra.

La seconda fase consiste poi in un secondo rialzo superiore al precedente relativamente ai prezzi ma con volumi inferiori. Successivamente a questo rialzo si deve intercettare una nuova correzione che termina in corrispondenza della base della spalla sinistra: questa è la “testa”.

L’ultima fase è caratterizzata da un ultimo rialzo più basso rispetto al secondo sia nei prezzi che nei volumi ed una successiva correzione: la spalla destra.

Se viene tracciata dunque una linea che unisce il punto da cui la spalla sinistra ha cominciato a formare la testa con il punto in cui si forma la spalla destra si ottiene la linea del collo (ovvero la nieckline): linea importantissima quando avviene la correzione ribassista della spalla destra: se questa non si arresta sulla neckline, e prosegue rompendola con volumi in aumento il titolo molto probabilmente comincerà a muoversi al ribasso (anche se, prima di iniziare, i prezzi potrebbero subire una piccola reazione rialzista, il c.d. pull back.

Il Pull back rappresenta l’ultima occasione che abbiamo per uscire dal mercato: quando si verifica non dobbiamo perdere questa occasione perchè il mercato difficilmente ci offrirà una seconda possibilità.

A questo punto la neckline, ormai trasformata in resistenza, respingerà il rialzo e darà il via al movimento ribassista, accompagnato da volumi forti. Con la tecnica del testa e spalle è possibile anche determinare il prezzo obiettivo del movimento ribassista: il primo obiettivo sarà infatti la distanza fra il punto più alto della testa e la neckline (si tratta dell’obiettivo minimo).

E’ possibile anche trovarsi in una situazione opposta a quella descritta qui sopra, e in questo caso si dice che siamo di fronte ad un testa e spalle rovesciato (ovvero ad un reverse had and shoulders): questo è un segnale di inversione fortemente rialzista.

Figure di inversione nel trading: Doppio e Triplo Massimo/Minimo

Il Doppio o Triplo Massimo, ed il Doppio o Triplo Minimo, sono rispettivamente figure ribassiste e rialziste.

Quando un titolo raggiunge un determinato prezzo per due o tre volte senza riuscire a superarlo, per poi ridiscendere verso la base del movimento, ci troviamo di fronte ad un doppio o triplo massimo. Si tratta di un tetto che forma una resistenza statica e che si caratterizza grazie all’indebolimento della forza rialzista.

Quando si cerca di rompere questa resistenza il titolo subisce delle reazioni ribassiste e, nel cso della figura del doppio massimo, si determina in questi casi una configurazione a M, nel caso di triplo massimo, invece, si configura una sorta di zig zag laterale.

Tieni a mente che non si può parlare di doppio o triplo massimo quando un prezzo si ferma in corrispondenza di un massimo precedente, questo fenomeno infatti si può rintracciare spesso all’interno di un trend rialzista.

Per poter parlare di doppio o triplo massimo è necessaria la rottura della base della M

Swiss Quote ha realizzato un interessantissimo webinar/video dedicato proprio ai Pattern di inversione, lo inseriamo all’interno di questo articolo per renderlo ancora più interessante e completo:

Se hai trovato utile quest’articolo ti chiediamo semplicemente di condividerlo sui social network (Facebook e Google Plus), non ti costa nulla e ci aiuti a crescere ripagandoci per gli sforzi fatti per la realizzazione di questi contenuti,

grazie e buon trading / buona formazione da Forex Notizie!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.