Piani Individuali Pensionistici: Guida Completa

4

Le Pensioni sono sempre al centro dell’attenzione della politica, quasi sempre nell’ottica di una maggiore difficoltà ad arrivarci e comunque di avere al termine dell’attività lavorativa la possibilità di vivere dignitosamente. Il passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo ha dato una notevole sforbiciata all’entità della pensione e la Legge Fornero ha allungato sensibilmente i tempi per raggiungere la pensione. Grande preoccupazione è per i giovani che non trovano lavoro, iniziano tardi a lavorare e arriveranno all’età pensionabile con pochi contributi: cosa prenderanno di pensione i giovani d’oggi? Parliamo dei Piani Individuali Pensionistici: Guida Completa.

Piani Individuali Pensionistici Cosa Sono?

La prospettiva della pensione porta ad una preoccupazione rispetto al mantenimento del tenore di vita in chi si approssima a questo traguardo. A parte il mantenimento del tenore di vita, la preoccupazione principale riguarda il forte rischio di entrare in uno stato di povertà, di dover vivere in una condizione poco dignitosa a causa dell’entità della pensione che si percepirà.

A questo occorre pensare in ampio anticipo, costruendo nel tempo la possibilità di integrare la pensione con un reddito mensiule aggiuntivo. I Piani Indsividuali Pensionistici rispondono a questa esigenza.

Si tratta di una capitalizzazione progressiva che permette, al raggiungimento dell’età pensionistica, di fruire mensilmente di una somma che si aggiunge alla pensione.

Piani Pensionistici Individuali: Pensione Privata?

Abbiamo posto l’accento sull’importanza di costruirsi un reddito che si aggiunge alla pensione percepita quando ne arriva il tempo. In questo senso certamente i Piani Pensionistici Individuali (PIP) costituiscono una sorta di pensione privata ma solo nel senso integrativo.

Difficile costruire una vera e prorpia pensione sostitutiva di quella pubblica che, peraltro, continua a maturare nel tempo con i contributi obbligatori.

Un’altro aspetto dei PIP è quello Assicurativo con una parte di quanto versi per la costituzione del PIP dedicato ad un’assicurazione sulla vita. Il denaro che versi per i PIP viene investito da chi raccoglie il tuo capitale progressivo e da tale investimento hai il beneficio di interessi che ti vengono riconosciuti.

Piani Individuali Pensionistici: Guida Completa
Piani Individuali Pensionistici: Guida Completa

In questo senso i PIP costituiscono anche una forma di investimento. Attenzione, però, al tipo di PIP che sottoscrivi. In una situazione difficile e di incertezza come quella attuale, le varie Società tendono a farti sottoscrivere una forma di PIP tale per cui se la Società guadagna dall’investimento ne hai il beneficio. Se la Società ha una perdita, anche tu ne patisci con una perdita di capitale.

Covip Piani Individuali Pensionistici

La Covip (Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione) è un organismo pubblico che ha la funzione di vigilare sul funzionamento dei Fondi stessi, autorizzarne il funzionamento dul territorio nazionale e valutare, approvare e vigilare sull’applicazione dei relativi regolamenti.

Costituita nel 1993 e operativa dal 1996, la Covip rappresenta quindi un importante strumento di tutela del consumatore che apre un Fondo pensione, un Piano Individuale Pensionistico nel rispetto di norme, regolamenti e dettati legislativi.

PIP BNL

BNL, facente parte del gruppo BNP Paribas, ti offre la possibilità di sottoscrivere un PIP con interessanti flessibilità. Puoi costituire il tuo Fondo attraverso piccoli versamenti mensili e facendo confluire anche il tuo Tfr e eventuali contributi aziendali.

Interessante ka formula del PIP garantito che ti garantisce al termine del Piano sottoscritto almeno il 100% di quanto versato. Altro dato interessante è la flessibilità che ti permette di sospendere in ogni momento i tuoi versamenti e di adeguarli a nuove condizioni che ti si parano innanzi.

PIP INA

INA propone il suo Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo. Questo significa che il Piano prevede anche una copoertura assicurativa sulla vita.

L’adesione è, ovviamente, volontaria e la proposta di PIP INA si rivolge sia a dipendenti che ad autonomi e professioinisti ma anche a chi non ha lavoro e desidera comunque costituire un Fondo Pensione.

L’entità della rendita dipende, naturalmente adall’entità dei versamenti realizzati e dai rendimenti ottenuti dall’investimento del capitale progressivo.

Hai trovato intreressante l’articolo sui Piani Individuali Pensioinistici: Guida Completa? Commentalo subito e seguici su Facebook.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.