Risparmio postale e Bail-in

Risparmio postale e Bail-in – Ci siamo già occupati dell’argomento “cosa è il bail-in, come funziona“, in questo articolo invece parliamo della correlazione fra Bail-In e Risparmio postale, buona lettura.

Con la nuova normativa Bail-in, entrata in vigore in Italia il 1° Gennaio 2016, tutti i risparmiatori vogliono assicurarsi che i loro guadagni non vadano persi nel nulla.

Questa normativa ha lo scopo di salvare le banche ed evitare lo status di crisi. Solo gli azionisti dell’istituto finanziario in crisi e i clienti con un saldo superiore ai 100 mila euro possono aiutare a pagare il debito della banca.

Pertanto, il Bail-in non si estende al libretto di risparmio postale, che si presenta come uno di quei servizi tra i più sicuri in questo momento. Infatti, rispetto al prodotto bancario, il libretto postale è il più protetto tra i tanti servizi attualmente in uso.

La manovra Bail-in, la nuova normativa di salvataggio delle banche in crisi, non intacca il risparmio postale, in quanto quest’ultimo è tutelato, da parte dello Stato italiano, con delle garanzie.

Quindi, chiunque voglia mettere al sicuro i risparmi di una vita, può aprire un libretto di risparmio postale, il quale può essere richiesto presso tutti gli uffici postali, a partire dalla maggiore età.

Anche i minori possono aprire un libretto postale, purchè ci sia la presenza di almeno uno dei genitori. L’emissione del libretto viene effettuata dalla Cassa Depositi e Prestiti e i soldi che vengono accreditati sullo stesso sono messi in sicurezza al 100%.

L’unico difetto che possiede questo libretto di risparmio postale è che il suo rendimento è molto basso, poiché ha subìto un calo notevole nel corso degli anni. Questo è stato causato, soprattutto, dalla bassa inflazione e dalle politiche espansive della BCE, la Banca Centrale Europea, che ha fatto abbassare il tasso di interesse sui libretti e sui conti deposito.

Con l’arrivo del nuovo anno, la Cassa Depositi e Prestiti ha riscontrato un ulteriore ribasso sul suo rendimento. Gli interessi applicati su tutte le tipologie di libretti di risparmio postale sono praticamente nulli, azzerati completamente.

Ma si escludono le versioni smart per cui si può ottenere un rendimento maggiore, rispetto agli altri tipi di libretti di risparmio postale. Però, scegliendo un libretto smart, è vero che si può raggiungere un rendimento ottimale e superiore, ma si può anche incorrere a Bail-in.

Se vuoi aggiungere qualcosa a questo articolo lascia il tuo commento qui su Forex Notizie.it, oppure, se ti è stato utile, clicca mi piace o condividilo su Facebook.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.