Rottamazione Ter 2020: Scadenza Rate?

8

Rottamazione Ter: più di un milione di contribuenti entro il 28 febbraio dovranno pagare la rata della rottamazione. L’Agenzia delle Entrate Riscossione ha ricordato che il 28 febbraio 2020 è il termine ultimo per il pagamento della rata della rottamazione.

L’importo da versare per la scadenza di febbraio è quello comunicato nel piano dei pagamenti (comunque sempre disponibile per i contribuenti sul sito internet dell’ente di riscossione).

Sarà possibile pagare anche online la rata della rottamazione ter, e tutta Italia è mobilitata al pagamento, rispettivamente con:

  • 181.334 contribuenti all’interno della regione Lazio
  • 144.039 contribuenti all’interno della regione Campania
  • 137.555 contribuenti all’interno della regione Lombardia

A seguire ci sono la Puglia, la Toscana, l’Emilia Romagna, la Calabria, il Veneto, il Piemonte, la Sardegna, la Liguria, l’Abruzzo.

Attenzione – Chi non rispetterà i termini di scadenza delle rate perde tutti i benefici della rottamazione: secondo quanto previsto dalla legge, infatti, il mancato o tardivo ritardo nel pagamento anche di una sola delle rate determina l’inefficacia della definizione agevolata e di conseguenza il debito non potrà più essere rateizzato.

Sempre secondo la legge, fortunatamente, è previsto comunque un ritardo massimo di 5 giorni.

Rottamazione Ter Scadenza Rate

Per chi si chiedesse quali sono i termini delle rate della rottamazione ter riportiamo un pratico elenco:

  • 28 Febbraio 2020
  • 31 Maggio 2020
  • 31 Luglio 2020
  • 30 Novembre 2020

Fra le forme di pagamento disponibili, oltre alla possibilità di pagare online, ci sono:

  • Il pagamento presso gli sportelli delle banche
  • Pagamento agli sportelli bancomat abilitati al pagamento Cbill
  • Home Banking
  • Uffici Postali
  • Tabaccai aderenti a Banca 5 SpA
  • Circuiti Sisal e Lottomatica
  • App Equiclick
  • Piattaforma PagoPA

È inoltre possibile effettuare il versamento tramite compesnazione con i crediti commerciali non prescritti, certi, liquidi ed esigibili maturati per somministrazioni, forniture, appalti e servizi nei confronti della PA.

Rottamazione Ter

La rottamazione-ter prevede la possibilità di estinguere tutti quei debiti c.d. iscritti a ruolo, vale a dire affidati dagli enti creditori all’agenzia di riscossione, versando le somme dovute senza sanzioni ed interessi di mora.

Per ottenere i benefici della rottamazione bisogna sempre rispettare i termini di scadenza delle rate.

Chi ha aderito alla rottamazione-ter può pagare quanto dovuto entro 5 anni in 18 rate, secondo la scelta effettuata in fase di adesione.

Le prime due scadenze sono state luglio 2019 e novembre 2019.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.