Home | News | Sempre più Paesi Regolamentano Criptovalute e Blockchain
Sempre più Paesi Regolamentano Criptovalute e Blockchain
Sempre più Paesi Regolamentano Criptovalute e Blockchain

Sempre più Paesi Regolamentano Criptovalute e Blockchain

Malta, Argentina, Gibilterra: negli ultimi mesi questi sono solo alcuni degli Stati che hanno deciso di rompere gli indugi e abbracciare le rivoluzioni digitali in atto nella finanza, con leggi specifiche e interventi normativi che semplificano, migliorano e rendono più sicure le procedure sia per gli investitori che per le società.

Trend in crescita per gli investimenti online

L’interesse per gli investimenti online sta tornando a salire, dopo un periodo di “appannamento” avuto negli anni passati; e il trend di crescita non riguarda solo l’attenzione dei trader, che pure stanno tornando a popolare le piattaforme che consentono di effettuare operazioni “virtuali” di ogni tipo e a familiarizzare con termini come criptovalute, interessi composti e ROI, approfondendo informazioni e strategie su siti come www.investingoal.com, uno dei principali riferimenti per il social trading.

Nuove regole per il settore

Ma il fenomeno più interessante riguarda il nuovo sguardo e la nuova attenzione che alcuni Stati stanno dedicando a questi temi, che non sono più visti in maniera sospettosa o apertamente critica: solo negli ultimi mesi, Malta e Gibilterra hanno infatti approvato delle specifiche normative in tema blockchain, criptovalute e ICO, mentre dall’altra parte del mondo anche l’Argentina si sta muovendo in una direzione simile.

In Argentina 400 ATM per criptovalute

Secondo quanto trapela dai media, il Paese sudamericano sta studiano una strategia generale orientata proprio alle monete virtuali, con investimenti per provvedere all’installazione di sportelli per criptovalute su tutto il territorio nazionale, che seguono i circa 200 annunciati nel corso del 2017 e destinati espressamente ai Bitcoin. In particolare, il Banco Central de la República Argentina ha iniziato un progetto per “ammorbidire” le regole nel settore finanziario. Estendendo la possibilità di installare gli ATM anche nei centri commerciali, con un piano completo che prevede la fornitura di quattromila dispositivi in tutto il territorio argentino.

La mossa di Gibilterra

Se l’Argentina sta provvedendo in maniera per così dire concreta a rispondere alle esigenze degli investitori, i governi di Malta e Gibilterra si sono invece concentrati sulla realizzazione di un quadro normativo e strutturale per rendere le operazioni di investimenti online più facili, più sicure, più trasparenti per tutti i protagonisti. Nel piccolo Stato iberico, ad esempio, l’autorità massima per le operazioni finanziarie la Gibraltar Financial Services Commission (omologa della Consob italiana) ha annunciato un progetto per la creazione di un framework legislativo per le ICO di token basati su blockchain.

Obiettivo: un hub europeo

In base a quanto si apprende, questa iniziativa dovrebbe regolamentare l’offerta di nuove criptovalute tramite ICO, la compravendita di token e tutte le attività legate a questo tipo di business, ma anche offrire punti di riferimento a tutte le compagnie che offrono ICO e che decideranno di operare dal territorio di Gibilterra, che si candida dunque a diventare un hub europeo per gli appassionati di criptovalute.

Malta anticipa tutti

Ma questo obiettivo potrebbe essere conteso con Malta, che ha già ufficializzato la propria strategia con l’approvazione di ben tre provvedimenti normativi dedicati agli operatori nel campo delle criptovalute, della blockchain e della DLT, diventando il primo Stato al mondo a creare un quadro normativo completo per gli investimenti digitali.

Le ambiziosi di Malta

Queste leggi si inseriscono all’interno della più ampia strategia National Blockchain Strategy, approvata da parte del governo già nel corso 2017, che si poneva un traguardo ambizioso e futuristico, ovvero “trasformare Malta in una superpotenza economica nella cripto-economia emergente”, stimando nel 10 per cento del PIL entro il 2027 l’apporto che le tecnologie blockchain offriranno all’economia nazionale della piccola isola del Mediterraneo.

Guarda anche

accordo unicredit sicilndustria sostegno giovani imprenditori

Accordo Unicredit Sicilndustria Sostegno Giovani Imprenditori

Accordo Unicredit Sicilndustria Sostegno Giovani Imprenditori – Lo scopo dell’intesa è quello di aiutare i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.